BIOGRAPHY

Il DUO MATEAUX, composto da Giovanna Buccarella, violoncello e Francesco Diodovich, chitarra, entrambi docenti al Conservatorio Niccolò Piccinni di Bari, concertisti e vincitori di numerosi premi nazionali ed internazionali, si propone di divulgare il copioso repertorio per violoncello e chitarra e nel contempo di ampliarlo richiedendo ai compositori nuove opere. Attualmente tale repertorio è costituito prevalentemente da opere del novecento e contemporanee, ma non mancano importanti composizioni ottocentesche scritte da compositori come Dotzauer, Romberg, Burgmuller, De Call, Matiegka, Legnani, Bobrowicz, ecc. Hanno già composto e dedicato al “Duo Mateaux” i compositori Federico Biscione, Luis Guinot, Miguel Bareilles, Marco Nodari, Paolo Coggiola, Roberto Tagliamacco, Roberto De Marino, Ali Riza Saral, Giorgio Tortora, Giovanni Tamborrino, Javier Contreras. Il “Duo Mateaux” ha inciso nel 2016, per l'etichetta DotGuitar, il suo primo CD denominato “ONDE” interamente dedicato a compositori del Novecento, CD che ha riscosso da parte della critica specializzata consensi entusiastici, come ad esempio quello riportato dalla rivista Guitart - Gennaio 2017 -, premiato anche come CD del mese, che attesta “da elogiare senza riserve le esecuzioni del Duo Mateaux, un CD assolutamente consigliato!!”, oppure la recensione del critico musicale Carlo Campanile che scrive sul sito di DotGuitar “il Duo Mateaux ha molto da insegnare in tema di musica di ensemble”. Nel mese di Novembre 2019, in allegato alla rivista chitarristica Guitart, con numero e copertina dedicati al Duo Mateaux, pubblica il secondo CD denominato "VIAJES", un viaggio sonoro e profondamente introspettivo, nella cultura musicale ispanica e latinoamericana contemporanea. Il CD viene subito premiato dalla critica specilizzata con 5 stelle, come ad esempio da CDCLASSICA.COM, dove leggiamo "Ecco un bel disco: registrato magistralmente e altrettanto magistralmente eseguito dal Duo Mateaux. E’ l’occasione per approcciarsi ad un nuovo repertorio, originale, fresco, dove i due strumenti trovano una dimensione nuova. Un CD per appassionati e curiosi, pronti a cogliere le finezze di un nuovo universo sonoro. Una bella occasione per avvicinarsi anche alla musica dei giorni nostri, senza timore."
Sono numerosi i concerti con orchestra che il Duo Mateaux ha realizzato negli ultimi anni in particolare con l'Orchestra Metropolitana di Bari e più recentemente con l'Orchestra Filarmonica Pugliese, con la quale ha appena terminato di registrare il terzo CD, “Double Concerto” con opere appositamente scritte e dedicate al Duo Mateaux, da Marco Nodari (Concerto Romantico) e dall'argentino Miguel Bareilles (Secretos de Buenos Aires). Nello stesso CD, che sarà pubblicato in autunno 2019, vi sarà anche il Doppio Concerto “Hommage a Liegi” di Astor Piazzolla, nella versione per violoncello arrangiata da Giovanna Buccarella. Un ulteriore proficua collaborazione è quella avviata con il violoncellista di fama mondiale Giovanni Sollima, che si tradurrà a breve in un CD interamente ad egli dedicato, con musiche scritte prevalentemente per Duo cello e chitarra, oltre ad altre opere dello stesso autore per chitarra sola e per chitarra e quartetto d'archi.

The DUO MATEAUX, composed by Giovanna Buccarella, cello and Francesco Diodovich, guitar, both professors at the Niccolò Piccinni Conservatory in Bari, performers and winners of numerous national and international prizes, aims to disseminate the copious repertoire for cello and guitar and at the same time of broaden it by requiring composers new works. Currently this repertoire consists mainly of twentieth-century and contemporary works, but there are also important nineteenth-century compositions written by composers such as Dotzauer, Romberg, Burgmuller, De Call, Matiegka, Legnani, Bobrowicz, etc. The composers Federico Biscione, Luis Guinot, Miguel Bareilles, Marco Nodari, Paolo Coggiola, Roberto Tagliamacco, Roberto De Marino, Ali Riza Saral, Giorgio Tortora, Giovanni Tamborrino, Javier Contreras have already composed and dedicated to the "Duo Mateaux". The "Duo Mateaux" recorded in 2016, for the DotGuitar label, its first CD called "WAVES" entirely dedicated to composers of the twentieth century, a CD which received enthusiastic acclaim from the specialized critics, such as the one reported by the magazine Guitart - January 2017 -, also awarded as CD of the month, which attests "to praise without reservation the performances of the Mateaux Duo, a CD absolutely recommended !!", or the review by the music critic Carlo Campanile who writes on the DotGuitar website “the Duo Mateaux has a lot to teach about ensemble music. " In November 2019, attached to the Guitart guitar magazine, with number and cover dedicated to Duo Mateaux, he publishes the second CD called "VIAJES", a sound and deeply introspective journey, in the contemporary Hispanic and Latin American musical culture. The CD is immediately rewarded by the criticism speculated with 5 stars, such as from CDCLASSICA.COM, where we read "Here is a nice record: masterfully recorded and equally masterfully performed by the Duo Mateaux. It is an opportunity to approach a new repertoire, original, fresh, where the two instruments find a new dimension: a CD for enthusiasts and onlookers, ready to grasp the subtleties of a new sound universe, a nice opportunity to get closer to the music of today, without fear. "
There are numerous concerts with orchestra that the Duo Mateaux has made in recent years, particularly with the Orchestra Metropolitan of Bari and more recently with the Orchestra Filarmonica Pugliese, with which they have just finished recording the third CD, "Double Concerto" especially written and dedicated to Duo Mateaux from Marco Nodari (Concerto Romantico) and the argentine Miguel Bareilles (Secretos de Buenos Aires). On the same CD, which will be published in autumn 2019, there will also be the Double Concerto "Hommage a Liegi" by Astor Piazzolla, in the cello version arranged by Giovanna Buccarella. A further fruitful collaboration is started with the world-famous cellist Giovanni Sollima, which will soon translate into a CD entirely dedicated to him, with music written mainly for Duo cello and guitar, as well as other works by the same author for solo guitar and for guitar and string quartet.

GIOVANNA BUCCARELLA

nata a Bari, si è diplomata in violoncello sotto la guida di Vito Paternoster presso il Conservatorio "N. Piccinni" di Bari. La prestigiosa rivista “CLASSIC VOICE” l’ha citata tra i cento artisti che maggiormente si sono distinti nelle stagioni concertistiche del 2009 e 2010. 

Si è perfezionata con Amedeo Baldovino e Michael Flaksman e ha seguito, per diversi anni, i corsi di musica da camera tenuti dal Trio di Trieste presso la Scuola di Musica di Fiesole, la Scuola Superiore Internazionale di Musica da Camera di Duino presso il Collegio del Mondo Unito e l'Accademia Chigiana di Siena, dove ha conseguito, per due volte consecutive, il Diploma di Merito.

Si dedica stabilmente al repertorio cameristico ottenendo sempre ampio consenso di pubblico e di critica: sotto la guida del Trio di Trieste ha costituito il trio Clara Haskil.

E' stata socio fondatore e primo violoncello dell'orchestra da camera COLLEGIUM MUSICUM di Bari, con la quale ha al suo attivo 15 stagioni musicali, collaborazioni con artisti di indiscusso prestigio tra i quali Giuliano Carmignola, Claudia Antonelli, Sergio Fiorentino, Aldo Ciccolini, Angelo Persichilli, Gigi Proietti, Moni Ovadia, Leopoldo Mastelloni, Micaela Esdra, Michele Mirabella, Maurizio Micheli, Emilia Fadini, Mauro Maur, Susanna Mildonian, Sonia Bergamasco, ed inoltre registrazioni per la RAI  RADIOTRE ( tra le altre “I Concerti del Quirinale” nel 2007 in presenza del Presidente della Repubblica”) e pubblicazioni di CD. 

Ha collaborato con numerose orchestre ed enti lirici: il Teatro dell'Opera di Roma, il Teatro Petruzzelli di Bari, Rossini Opera Festival di Pesaro, l’Orchestra Giovanile Italiana, l'Orchestra della Magna Grecia di Taranto, l'Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari, Orchestra Ensemble "I Solisti dell'Opera Italiana" (Emirati Arabi Uniti - "Madame Butterfly"). 

Per diverso tempo si è dedicata anche ad altri generi  musicali spaziando dal jazz al tango alla musica etnica: con il VERTERE STRING QUARTET, formazione che annovera numerosi progetti e collaborazioni con jazzisti di chiara fama quali Javier Girotto, Marco Tamburini, Daniele Di Bonaventura, Paolo Fresu, Achille Succi, Robertinho De Paula, Michael Rosen, Stefano Onorati, Stefano Paolini. Con il Vertere String Quartet ha pubblicato i seguenti CD: “NAHUEL” (2007) ed. Il Manifesto al fianco del sassofonista Javier Girotto, “COLORIADE” (2007) ed. Dodicilune con il “Pasquale Mega Emsemble”, “SINE NOMINE” (2010) ed. Harmonia Mundi con il bandoneonista Daniele di Bonaventura, “VERA CRUZ” (2011) ed. Dodicilune con il chitarrista Robertinho De Paula e “Contemporaneo Immaginario” (2011) ed. Note Sonanti con Marco Tamburini e Three Lower Colours.

Ha fatto parte del MIRKO SIGNORILE QUINTET, con cui ha realizzato il CD “MAGNOLIA” e diversi concerti.

Ha collaborato dal 2000 al 2005 con il gruppo etno-pop RADIODERVISH, effettuando concerti e partecipazioni ad importanti festivals in Italia e all'estero (Parigi-teatro Olympia, Beirut, Brusselles, Atene, Roma Concerto del 1°Maggio, Auditorium Parco della Musica di Roma, Ravenna, Imola, Torino, Milano, Carrara, "Arezzo Wave festival","Friuli Folkest 2002", Sanremo "Premio Tenco", “Festival di Mantova”, Ancona, Catania, Palermo, Agrigento, Bari ecc.). Con i Radiodervish ha inoltre realizzato numerosi concerti con la partecipazione della cantante israeliana NOA ed ha pubblicato tre CD "IN ACUSTICO”, "CENTRO DEL MUNDO" e "IN SEARCH OF SIMURGH".

E’ docente di violoncello presso il Conservatorio di Musica " N. Piccinni" di Bari.

GIOVANNA BUCCARELLA

born in Bari, she graduated in cello under the guidance of Vito Paternoster at the "N. Piccinni" Conservatory of Bari. The prestigious magazine "CLASSIC VOICE" mentioned it among the hundred artists that most distinguished themselves in the concert seasons of 2009 and 2010. She perfected with Amedeo Baldovino and Michael Flaksman and followed, for several years, chamber music courses held by the Trieste's Trio at the Fiesole Music School, the Duino Chamber Music International High School at the College of Mondo Unito and the Accademia Chigiana di Siena, where he obtained the Diploma of Merit for two consecutive times.

She devoted himself permanently to the chamber repertoire always obtaining broad public and critical acclaim: under the guidance of the Trio di Trieste he established the trio Clara Haskil. She was a founding member and first cello of the chamber orchestra COLLEGIUM MUSICUM of Bari, with which she has 15 musical seasons, collaborations with artists of undisputed prestige among which Giuliano Carmignola, Claudia Antonelli, Sergio Fiorentino, Aldo Ciccolini, Angelo Persichilli, Gigi Proietti, Moni Ovadia, Leopoldo Mastelloni, Micaela Esdra, Michele Mirabella, Maurizio Micheli, Emilia Fadini, Mauro Maur, Susanna Mildonian, Sonia Bergamasco, and also recordings for RAI RADIOTRE (among others "I Concerti del Quirinale" in 2007 in the presence of the President of the Republic ") and CD publications.

He has collaborated with numerous orchestras and opera houses: the Teatro dell'Opera di Roma, the Petruzzelli Theater of Bari, Rossini Opera Festival of Pesaro, the Italian Youth Orchestra, the Magna Grecia Orchestra of Taranto, the Symphony Orchestra of the Province of Bari, Ensemble Orchestra "I Solisti dell'Opera Italiana" (United Arab Emirates - "Madame Butterfly").

For some time she has also been dedicated to other musical genres ranging from jazz to tango to ethnic music: with the VERTER STRING QUARTET, training that includes numerous projects and collaborations with renowned jazz musicians such as Javier Girotto, Marco Tamburini, Daniele Di Bonaventura, Paolo Fresu, Achille Succi, Robertinho De Paula, Michael Rosen, Stefano Onorati, Stefano Paolini. With the Vertere String Quartet she published the following CDs: "NAHUEL" (2007) ed. The Manifesto alongside the saxophonist Javier Girotto, "COLORIADE" (2007) ed. Dodicilune with the "Pasquale Mega Emsemble", "SINE NOMINE" (2010) ed. Harmonia Mundi with the bandoneonist Daniele di Bonaventura, "VERA CRUZ" (2011) ed. Dodicilune with guitarist Robertinho De Paula and "Contemporaneo Immaginario" (2011) ed. Sonanti notes with Marco Tamburini and Three Lower Colors.

She was part of MIRKO SIGNORILE QUINTET, with whom she made the CD "MAGNOLIA" and several concerts.

She collaborated from 2000 to 2005 with the group RADIODERVISH ethno-pop, performing concerts and participation in major festivals in Italy and abroad (Paris-Olympia theater, Beirut, Brussels, Athens, Rome Concert on May 1, Auditorium Parco della Musica of Rome, Ravenna, Imola, Turin, Milan, Carrara, "Arezzo Wave festival", "Friuli Folkest 2002", Sanremo "Tenco Prize", "Mantua Festival", Ancona, Catania, Palermo, Agrigento, Bari etc.). With the Radiodervish she has also made numerous concerts with the participation of the Israeli singer NOA and has released three CDs "IN ACUSTICO", "CENTRO DEL MUNDO" and "IN SEARCH OF SIMURGH".

She is a cello teacher at the "N. Piccinni" Conservatory of Music in Bari.

FRANCESCO DIODOVICH
nato a Barletta, dopo il diploma conseguito a pieni voti con lode presso il Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari, ha frequentato numerose masterclasses con i chitarristi Alirio Diaz, Manuel Barrueco e, in qualità di borsista, con Oscar Ghiglia all'Accademia Chigiana di Siena.

A soli dieci anni vince il Primo premio al Concorso Internazionale di Recanati e, non ancora diplomato, risulta vincitore del Primo premio assoluto all’unanimità ai Concorsi Internazionali “Palma d’Oro” di Finale Ligure e “Mauro Giuliani” di Bari.
Nello stesso anno vince il Primo premio ai Concorsi di Stresa e Bardolino in duo col flauto. Nel 1991 fonda il “Trio Joseph Kreutzer” con flauto e viola ed in un solo anno vince ben nove Primi premi assoluti nazionali ed internazionali fra cui il Lamezia Terme, il Giambattista Pergolesi di Napoli, il Mauro Giuliani di Chivasso ed il prestigioso “Francesco Cilea” di Palmi. Con la stessa formazione si classifica Terzo assoluto al Concorso Internazionale “Città di Caltanissetta”.
In seguito a questi numerosi riconoscimenti, il Trio Joseph Kreutzer compie varie tournèe e molti compositori dedicheranno ad essi nuove opere. Del Maestro Raffaele Gervasio è infatti il primo Concerto per Trio ed Orchestra, il Triplo concerto «degli oleandri» op.131, che questo tipo di formazione può vantare a livello mondiale.
In veste di solista vince altri prestigiosi concorsi, come il XX° Concorso di Milano e risulta finalista al Concorso di Berlino su novanta concorrenti provenienti da tutto il mondo.
Si è esibito per le tre reti RAI in diretta televisiva e radiofonica ed ha effettuato numerosi concerti sia in Italia che all’estero.     
Nel 1994 risulta vincitore del concorso a cattedre indetto dal Ministero della Pubblica Istruzione ed è attualmente docente ordinario della cattedra di Chitarra al Conservatorio di Musica “Niccolò Piccinni” di Bari.

FRANCESCO DIODOVICH

Born in Barletta, after graduating with honors from the Conservatory "Niccolò Piccinni" of Bari, he attended numerous masterclasses with guitarists Alirio Diaz, Manuel Barrueco and, as a scholar, with Oscar Ghiglia at the Accademia Chigiana di Siena. At just ten years he won the First Prize at the International Competition of Recanati and, not yet graduated, he was the winner of the unanimous first prize at the "Palma d'Oro" International Competition of Finale Ligure and "Mauro Giuliani" of Bari. In the same year he won the First Prize at the Contests of Stresa and Bardolino in duo with flute. In 1991 he founded the "Trio Joseph Kreutzer" with flute and viola and in just one year he won nine first national and international prizes including Lamezia Terme, Giambattista Pergolesi of Naples, Mauro Giuliani of Chivasso and the prestigious "Francesco Cilea" "Of Palmi. With the same training he is ranked 3rd overall at the "Città di Caltanissetta" International Competition.

Following these numerous awards, the Trio Joseph Kreutzer makes various tours and many composers will dedicate new works to them. Of the Maestro Raffaele Gervasio it is in fact the first Concert for Trio and Orchestra, the Triple concert «of Oleanders» op.131, that this type of formation can boast in the world.

As a soloist he won other prestigious competitions, such as the XXth Milan Competition and he is a finalist at the Berlin Competition on ninety contestants coming from all over the world.

He has performed for the three RAI networks on live television and radio and has performed numerous concerts both in Italy and abroad. In 1994 he was the winner of the competition for professorships organized by the Ministry of Education and is currently professor of the guitar at the "Niccolò Piccinni" Conservatory of Music in Bari.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now