su ONDE

Updated: Oct 16, 2018

In questa sezione condividiamo alcuni dei commenti più significativi che amici, colleghi, appassionati di chitarra, nonché gli stessi compositori o artisti di fama mondiale, hanno espresso nei nostri confronti dopo aver ascoltato il primo CD "ONDE". Vi invitiamo a farci pervenire i vostri commenti..

Guido Margaria Ho ricevuto il CD del DUO MATEAUX e mi congratulo vivamente per le pregevoli esecuzioni. L'equilibrio delle parti, l'amalgama sonoro e l'attenzione alla realizzazione della Musica. Complimenti anche ai compositori con particolare riguardo a Bogdanovic; musicista raffinato e attento alla costruzione: dove il dipanarsi di una linea mai banale rende avvincenti i suoi QUATTRO PEZZI INTIMI ed emozionanti anche per chi ascolta. Bravo dunque anche a lei e alla violoncellista.

Sergio Assad The repertoire is really nice with Gnatalli and some other pieces that I didn't know. The recording sound is beautiful! Great job! I loved it! I just thought that the cello is too present. It should be more in balance! I have to make a little effort to hear the guitar sometimes. Perhaps another mixing will make it. The guitar playing is awesome!!

Luciano Tortorelli Caro Francesco, ho finalmente ascoltato il CD Onde nel mio studio con la calma e fedeltà sonora assoluta. Mi è piaciuto molto. Una bella intesa. Si sente che la violoncellista accetta spesso le tue idee con un gran rispetto per la chitarra e cerca di farle proprie per trovarsi a suo agio. Ci sono momenti, devo dire tanti, in cui entrambi sentite i fraseggi allo stesso modo, in maniera naturale e riuscite a suonare con un trasporto molto poetico. Un CD suonato con maturità e con particolare forza comunicativa. Avete molto da dire con la musica e non annoierete mai. Complimenti Francesco!

Ermanno Brignolo Benissimo! Scelta audace rivelatasi si vincente. Eccoti la recensione: Duo Mateaux - Onde Raffaele Bellafronte – Suite n. 1; Radamés Gnattali –Sonata; Sergio Assad – Jobiniana n. 4; Dušan Bogdanović – Quatre pieces intimes; Federico Biscione – Metamorfosi e danza Giovanna Buccarella, violoncello, Francesco Diodovich, chitarra dotGuitar 2017, durata 56’ L’equilibrio sonoro tra chitarra e violoncello è di difficilissima attuazione. Lo sanno bene i compositori che si sono approcciati a questa compagine con parsimonia e qualche ben fondato timore, e lo sanno gli interpreti che in rarissime occasioni hanno provato a dare vita a questa combinazione. Esistono, tuttavia, esempi felici, da una parte e dall’altra, esempi che consentono di scoprire le possibilità offerte da questi due strumenti, e di apprezzare i pochi ma pur validissimi lavori che ne costituiscono la letteratura originale. I due interpreti pugliesi, Giovanna Buccarella e Francesco Diodovich, presentano un disco di alto livello, che si apre con una drammatica suite in quattro tempi intessuta con mano maestra dal compositore abruzzese Raffaele Bellafronte e che si ispira a quel retaggio sudamericano che permea anche la più idiomatica Sonata di Gnattali e l’enigmatica Jobiniana n. 4 di Sergio Assad, brano con cui il disco subisce una svolta che conduce al capolavoro di eleganza architettonica rappresentato dalle Quatre pièces intimes di Bogdanovic, seguito in chiusura da un raffinato dittico di Biscione. Un repertorio di notevole spessore, esposto con autorevolezza e una ben costruita simbiosi artistica coadiuvata da un intervento oculato, anche se talvolta un po’ troppo invasivo, delle tecniche di ripresa. 4 stelline

Andrea Ferrario Maestro ho ascoltato h tutto d’un fiato il vostro bellissimo disco.. che dire! Un repertorio davvero notevole, difficilissimo (assad picchia ma anche bogdanovic non mi sembra scherzi per niente), ma suonato con una naturalezza ed una facilità davvero ammirevole.. i due strumenti poi si incontrano perfettamente l’insieme è davvero spettacolare! Bella scoperta il brano di Bellafronte si cui avevo sentito parlare e l’ultimo pezzo scritto per voi.. un disco davvero importante per quanto riguarda la musica da camera per chitarra Stefano Taglietti Si stamattina ho ascoltato con calma. Molto bello il CD L’equilibrio e i colori dei due strumenti sono bellissimi. Grande tecnica e bellezza di suono. Ho molto apprezzato un po’ tutto ma soprattutto Gnattali Assad e Bogdanovich. Si potrebbero fare molte cose con un duo così! Grazie Francesco!!


Giorgio Tortora Fantastico, ho ricevuto il CD. Molto raffinato. Non ti avevo mai ascoltato e il tuo chitarrismo sarebbe piaciuto ad Abel Carlevaro, credimi, perché la chitarra è meno chitarra del solito; è più il tramite per esprimere un pensiero musicale. Hai un grande equilibrio. La tua partner è molto intensa e “trafficando” spesso con gli archi penso che la scelta di suonare con quelle arcate, anzi il più possibile con l'arco sciolto è azzeccata per il vostro duo. Sul repertorio è un altro discorso; tutti i brani sono molto belli e la strizzata d'occhio ad un sudamerica raffinato pure.


55 views
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now